Io resto qui.

-Vado via, perché nel posto più importante del Governo del mio Paese ci siede un colluso con la mafia, un puttaniere, un ladro, un corrotto e un corruttore, un omofobo, un razzista, un ricattato, un pedofilo, un menefreghista, un manager senza scrupoli, un criminale, un attentatore della Costituzione e delle istituzioni indipendenti.

Resto qui, perché amo il mio Paese e non posso permettergli di essere distrutto così.

-Vado via, perché ho paura che se dichiarassi il mio orientamento sessuale mi ammazzerebbero di botte.

Resto qui, perché non posso tollerare che mi sia negato un diritto fondamentale e perché voglio lottare con tutto me stesso per ottenerlo.

Vado via, perché un eurodeputato della Lega Nord ha urlato di aver distrutto due campi nomadi e che sarebbe andato a prendere gli islamici a uno a uno per le case e li avrebbe cacciati fuori dall’Italia a calci nel culo.

Resto qui, perché credo che un operaio che lavora onestamente in Italia da più di 10 anni sia molto più italiano di quell’eurodeputato e che abbia molto più diritto di lui alla cittadinanza italiana.

Vado via, perché dopo l’alluvione i veneti urlano “secessione”.

Resto qui, perché sono orgoglioso di essere italiano ed il mio sogno è che l’Italia sia unita. Sempre.

-Vado via, perché il ministro Maroni dice che la mafia al nord non esiste.

Resto qui, perché Saviano invece lo dice.

Vado via, perché dopo le solite campagne propagandistiche, l’Aquila è stata abbandonata.

Resto qui, per aiutare gli aquilani.

Vado via, perché il Ministero dell’Istruzione è gestito da una donna senza la minima preparazione professionale e me ne vado anche perché i miliardi tagliati alla scuola sono 8 e quelli usati per comprare caccia e elicotteri per ammazzare la gente in Afghanistan sono 29.

Resto qui, perché non voglio premettere che rubino il futuro a noi italiani e soprattutto a tutti i bambini orfani, mutilati, ammazzati dalle bombe che lanciamo nella nostra “missione di pace”.

Vieni via con me? No, resto qui, perché voglio essere orgoglioso di chiamarmi italiano.

Annunci
  1. io sono andata via, anni fa, poi sono ritornata, anni fa, speravo di vedere qualcosa cambiare invece peggio di prima. A mio figlio dico: cerca di imparare bene l’inglese perchè sei troppo bravo e qui in Italia un futuro è difficile che tu possa cosruirtelo. Perchè in questo paese eccellono i mediocri, i furbi, i disonesti,…e le cose non migliorarno. Sai quante manifestazioni antimafia ho fatto io? Quanti discorsi per lottare contro questa piaga ma alla fine sono stata costretta ad andare via perchè la delusione di non riuscire a campare senza il 2favore” di qualcuno è troppo grande e volevo dare una vita diversa a mio figlio. Ma vedo che ormai il marcio è dapperttutto. E’ come un cancro che si sta diffondendo e mi è passata proprio la voglia di sperarci ancora. Anche perchè la maggior parte degli italiani sta bene così, sono pochi quelli che si rendono conto di come stanno andando le cose, e questi pochi forse si lamentano perchè non hanno soldi in tasca, perchè se fossero al posto degli altri farebbero lo stesso. La mafia una volta stava in sicilia, adesso sta dovunque. Sta pure al parlamento, e che dobbiamo sperare?!

    • Giovanni Ugo
    • 19 novembre 2010

    Ti capisco. Cioè, capisco il tuo scoraggiamento totale e ne vedo bene anche i motivi. Io ho 15 anni, saranno gli ormoni, ma di andarmene non se ne parla proprio (:

    • Gigi
    • 19 novembre 2010

    Non ci credo che hai 15 anni. Se è vero sei troppo intelligente per stare in Italia.

  2. O forse è uno di quelli che dà la speranza per stare in Italia? Siamo italiani, facciamo l’Italia!

  3. io resto… come sono restati Pertini, Ingrao, Berlinguer, Moro, Montanelli, Bobbio, Guido Rossa, Alessandrini, Chinnici, Falcone, Borsellino, Pannella, Saviano.
    Io resto…alla stazione di Bologna, a Piazza Fontana, a Piazza della Loggia, a L’Aquila, nel Veneto alluvionato, tra i rifiuti di Napoli!
    Io resto qui…in Italia!!!

    wiska…chi lotta vive!

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: