L’Aquila, 2 anni dopo.


2 anni. 24 mesi. 730 giorni. 17 520 ore. E si potrebbero calcolare anche i minuti, anche i secondi. 2 interi anni, e il nulla. Cioè, passerelle politico-mediatiche ce ne sono state, certo, anche di promesse ce ne sono state, certo e anche la “grande ricostruzione” era stata immediatamente annunciata, certo. Ma dopo 2 anni, con i riflettori spenti, le cose non sono affatto cambiate. Certo.

Noi di Pensieri inFormazione proponiamo a tutti i lettori un minuto di silenzio: quando ce la sentiamo, quando ne abbiamo la forza, per ricordare il dolore di tutti gli aquilani. Un dolore che continua anche oggi, grazie ad una politica che se ne strafrega di loro. Un solo minuto di silenzio, quindi, per ricordare quell’ora fatidica, le 3.32 del 6 aprile 2009. E per dare un abbraccio ai terremotati, anche se virtuale ed interiore, da tutta l’Italia.

Un toccante video che può accompagnare il nostro minuto di silenzio:

 

Di Giovanni Ugo.

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: