Posts Tagged ‘ resto qui ’

Io resto qui.

-Vado via, perché nel posto più importante del Governo del mio Paese ci siede un colluso con la mafia, un puttaniere, un ladro, un corrotto e un corruttore, un omofobo, un razzista, un ricattato, un pedofilo, un menefreghista, un manager senza scrupoli, un criminale, un attentatore della Costituzione e delle istituzioni indipendenti.

Resto qui, perché amo il mio Paese e non posso permettergli di essere distrutto così.

-Vado via, perché ho paura che se dichiarassi il mio orientamento sessuale mi ammazzerebbero di botte.

Resto qui, perché non posso tollerare che mi sia negato un diritto fondamentale e perché voglio lottare con tutto me stesso per ottenerlo.

Vado via, perché un eurodeputato della Lega Nord ha urlato di aver distrutto due campi nomadi e che sarebbe andato a prendere gli islamici a uno a uno per le case e li avrebbe cacciati fuori dall’Italia a calci nel culo.

Resto qui, perché credo che un operaio che lavora onestamente in Italia da più di 10 anni sia molto più italiano di quell’eurodeputato e che abbia molto più diritto di lui alla cittadinanza italiana.

Vado via, perché dopo l’alluvione i veneti urlano “secessione”.

Resto qui, perché sono orgoglioso di essere italiano ed il mio sogno è che l’Italia sia unita. Sempre.

-Vado via, perché il ministro Maroni dice che la mafia al nord non esiste.

Resto qui, perché Saviano invece lo dice.

Vado via, perché dopo le solite campagne propagandistiche, l’Aquila è stata abbandonata.

Resto qui, per aiutare gli aquilani.

Vado via, perché il Ministero dell’Istruzione è gestito da una donna senza la minima preparazione professionale e me ne vado anche perché i miliardi tagliati alla scuola sono 8 e quelli usati per comprare caccia e elicotteri per ammazzare la gente in Afghanistan sono 29.

Resto qui, perché non voglio premettere che rubino il futuro a noi italiani e soprattutto a tutti i bambini orfani, mutilati, ammazzati dalle bombe che lanciamo nella nostra “missione di pace”.

Vieni via con me? No, resto qui, perché voglio essere orgoglioso di chiamarmi italiano.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: